Cos'è la musica?: una scienza o un'arte?

Ci sono attività artificiali, che troviamo in qualche modo difficile catalogarli in un'unica riga. Uno di questi è gioielli, Potrebbero essere arte o artigianato come accade con i gioielli del camminava tutto. Ma succede anche con la musica, a seconda di dove viene usato, questa potrebbe essere arte o forse scienza. Possiamo iniziare definendo la musica come un'espressione che deriva chiaramente dal genio umano, e quello per le caratteristiche che presenta, navigare nelle acque dell'arte e della scienza, di ciò che è forte argomento per appartenere ad entrambi gli ambienti.

Sarà sempre un grande dibattito

Se vuoi inserire una determinata attività o produzione nella categoria arte, solo l'uomo può farlo, ecco perché «L'arte è tutto ciò che l'uomo chiama arte», secondo le parole di Dino Formaggio quando stava cercando di porre fine al dibattito infinito che è sorto su ciò che è e ciò che non è arte. tuttavia, Questa frase emersa dal filosofo italiano potrebbe non avere abbastanza supporto quando si tratta di musica perché la natura di questa disciplina le ha permesso di essere influenzato tanto quanto la scienza in alcune occasioni, come arte negli altri, enfatizzando la sua componente tecnica o la bellezza e le emozioni che trasmette rispettivamente..

Perché è la scienza?

Per coloro che difendono questa ipotesi, come se fosse fisica o filologia, arrivano a capire che l'universo musicale è composto da un'infinità di formule, un esempio di questo sarebbe gli accordi, quindi non può succedere nulla a caso. In questo senso, anche gli stili musicali più anarchici hanno strutture di base che sono anche riconoscibili. pertanto, i compositori si preoccupano di trovare il modo migliore per combinare le formule come se fosse matematica.

poi, Perché sarebbe un'arte?

La musica è responsabile della trasmissione di molte emozioni profonde a coloro che la ascoltano. di conseguenza, è un modo di esprimersi a livello di pittura o poesia, in questo modo molti esperti si sono dedicati a considerarlo come un'arte. All'interno di tale visione si evidenzia che, sebbene i brani musicali abbiano un'origine segnata da complesse formule armoniche, la componente creativa e il genio di chi la compone prevarranno sempre come la variabile più rilevante.

Visione sincretica

Possiamo notare che nelle due categorie, Voglio dire, sia nella scienza che nell'arte, ci sono forti ragioni per cui la musica rimane al suo posto. tuttavia, tale comportamento è interessante quando ci concentriamo su ciò che la musica presenta nella sua interezza, poiché vengono aggiunti componenti di tutta la natura. Ecco perché la musica può essere basata su formule, ma anche in conoscenza e abilità. E allo stesso modo, è il prodotto dell'attività umana creata con la vocazione di creare bellezza, che riesce a muoversi e trasmette anche idee come solo l'arte può fare.