Cosa dice la scienza di lavorare con la musica

Ci sono molti studi sul legame tra l'ascolto della musica sul lavoro e la produttività, e le opinioni sono divise: La musica può influenzare la produttività o, al contrario, interferire con la tua concentrazione? Riguarda la dose, dicono gli scienziati.

Lavorare con la musica: Cosa pensa la scienza?

È un problema, quando scrivi o quando disegni e devi inventare gag, ascoltare la radio. Non può, perché si incrocia nella tua testa e non riesci a mettere a fuoco correttamente. D'altro canto, la musica classica senza parole è stimolante, è un amico quando si tratta di creare immagini.

Musica, Un amico stimolante? Anche nei compiti più banali della vita quotidiana, molti di noi lavorano con le cuffie: isolarci dal rumore ambientale, per darci una piccola spinta o per rilassarci. ma, Cosa succede nel nostro cervello quando ascoltiamo musica mentre lavoriamo? Dovremmo vietarlo o incoraggiarlo sul posto di lavoro? Secondo gli scienziati, la risposta è più sfumata di così: è una questione di scelta e dosaggio, ma anche di personalità e abitudini.

Quando siamo chiamati, come descritto da esperti, per mobilitare le funzioni cognitive del nostro cervello – leggere, scrivere, comunicare con gli altri – la musica interferirebbe con i circuiti attivi, come Daniel Levitin, musicista e ricercatore di psicologia cognitiva, autore de Questo è il tuo cervello nella musica. Anche se sembriamo essere produttivi, non possiamo dedicare la necessaria attenzione al nostro compito principale.

Al contrario, quando sei assorbito da un compito ripetitivo o monotono, dove la musica diventa esaltante. La musica attira facilmente la nostra attenzione: non appena c'è musica nell'ambiente, il cervello si sincronizza in modo molto naturale. Pathways to Music input nel cervello è molto più complesso di input vocale, per esempio, coinvolge diverse regioni del cervello: la musica stimola, rilassare, calmare il dolore, ma ha anche la capacità di aumentare la plasticità cerebrale e causare cambiamenti nelle connessioni sinaptiche.

Scegli la musica che ti piace

Lavorare con la musica, così, potrebbe stimolare la memoria, ma anche ridurre lo stress o l'ansia. Ricercatore dell'Università di Windsor, Teresa Lesiuk, osservato l'influenza della musica sulla produttività e la creatività degli ingegneri informatici, e ho scoperto che coloro che ascoltavano musica mentre lavoravano potevano finire il loro lavoro più velocemente e pensare a idee migliori. Quando sei stressato, tendi a prendere decisioni affrettate.

al contrario, quando sei in uno stato positivo, è più probabile che tu consideri diverse opzioni. I sentimenti positivi influenzerebbero l'organizzazione cognitiva nel tuo cervello, anche a livello di creatività. E non siamo tutti uguali, gli amanti della musica mostrano più ricettività per l'impatto della musica sul lavoro. Cosa condividiamo, d'altro canto, è la nostra reazione fisiologica mentre ascoltiamo un brano familiare: su una scala diversa, ci sentiamo sopraffatti da una sensazione di benessere.

Favorisce la musica strumentale

tuttavia, non tutti i tipi di musica sono favorevoli al lavoro. Generalmente, è meglio scegliere musica neutra, preferibilmente strumentale: Le lettere ci distraggono cognitivamente. Poiché il lavoro richiede di manipolare il nostro pensiero interno attraverso il linguaggio, il nostro pensiero linguistico sarà ovviamente disturbato dal testo.